Speaker - TedxCortina
3904
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-3904,_masterslider,_msp_version_2.29.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-1.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Speaker

speaker

Vladi Finotto

— Delegato al trasferimento tecnologico Università Ca’ Foscari

Ricercatore in economia e gestione delle imprese, insegna Business Strategy a Ca’ Foscari, dove si occupa di progetti di didattica innovativa (Active Learning Lab) ed è delegato al trasferimento tecnologico. Ph.D. in Management, ha lavorato a numerosi progetti di ricerca sull’innovazione e ha pubblicato articoli su riviste e libri nazionali e internazionali. La sua passione è la formazione e la sua ossessione è capire come costruire oggi una formazione che aiuti i giovani a scoprire e costruire il “what’s next” che li aspetta e che nessuno sa davvero prevedere. È convinto che la sua generazione e quelle precedenti abbiano avuto un percorso facile rispetto a quello che aspetta gli studenti di oggi e crede che sia necessario ripensare la formazione senza concedersi alle troppe semplificazioni del dibattito più recente sull’educazione. Come sosteneva Danilo Dolci “Ciascuno cresce solo se sognato”: dobbiamo tornare a sognare i giovani e a sognare insieme a loro il futuro che costruiranno.

speaker10

Patrizia Caraveo

— Astrofisica

Direttore dell’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano e tiene il corso di Introduzione all’Astronomia all’Università di Pavia. Astrofisica di fama mondiale, nel 2009 è stata insignita del Premio Nazionale Presidente della Repubblica. Nel 2014 Women in Aerospace Europe le ha conferito l’Outstanding Achievement Award. Sempre nel 2014 Thomson Reuters l’ha inserita nella lista degli Highly Cited Researchers.

E’ Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

speaker9

Stefano Contini

— Gallerista d’arte

Stefano Contini, nato a Pistoia nel 1950, è il proprietario della prestigiosa galleria d’arte che porta il suo nome: la Galleria d’Arte Contini.
Dopo aver concluso gli studi all’Istituto tecnico industriale di Pistoia nel 1969, inizia la sua esperienza lavorativa come dirigente nel Gruppo Editoriale Rizzoli per la filiale di Lucca. Nel 1974, a soli 24 anni, diventa Direttore della Rizzoli Editore e Rizzoli Finarte del Veneto.
Durante l’esperienza con Finarte, egli si avvicina con grande passione al mondo dell’arte e nel 1979 decide di lasciare il posto da dirigente per aprire una propria galleria d’arte a Mestre.
Oggi la Galleria d’Arte Contini, con 40 anni di esperienza e oltre 1.100 metri quadrati di esposizione, conta quattro sedi tra Venezia e Cortina d’Ampezzo. La sede principale è a Venezia, in un prestigioso palazzo di cinque piani, e ospita un’eccezionale collezione di artisti nazionali e internazionali, quali Igor Mitoraj, Manolo Valdés, Fernando Botero, Marc Quinn, Robert Indiana e molti altri. Stefano Contini ha partecipato alle più importanti Fiere d’Arte internazionali e rappresenta un punto di riferimento fondamentale per i collezionisti d’arte di tutto il mondo.

speaker11

Eraldo Affinati

— scrittore e insegnante

Eraldo Affinati scrittore e insegnante, insieme alla moglie, Anna Luce Lenzi, ha fondato la “Penny Wirton”, una scuola gratuita di italiano per immigrati. E’ autore, tra gli altri, di Veglia d’armi. L’uomo di Tolstòj (1992), Soldati del 1956 (1993), Bandiera bianca (1995), Campo del sangue (1997), Uomini pericolosi (1998), Il nemico negli occhi (2001), Secoli di gioventù (2004), La Città dei Ragazzi (2008), Berlin (2009), Peregrin d’amore (2010), Elogio del ripetente (2013), Vita di vita (2014), L’uomo del futuro (2017). Ha curato l’edizione completa delle opere di Mario Rigoni Stern.

speaker2

Paolo Ganis

— Founder di Talent Garden Pordenone e di Clairy

Paolo Ganis (29 anni), nato in Sudafrica e trasferito in Italia all’età di 4 anni. Fondatore e CEO di Laboratori Fabrici Srl e Clairy inc, creatori di Clairy: un purificatore d’aria naturale tecnologico. Anche fondatore di Talent Garden Pordenone, un coworking space. Ha una laurea triennale in Scienze Internazionali e Diplomatiche ed una laurea magistrale in Management presso l’università Bocconi di Milano. Inizia la sua carriera nell’alta finanza, prima per Mediobanca e poi per 5 anni presso il Gruppo Generali nel Corporate Finance dove gestiva un portfolio di 5 miliardi di Euro. La sua vocazione imprenditoriale è però troppo forte, lascia il posto fisso e presenta Clairy al CES di Las Vegas ad inizio 2016. La società viene selezionata da uno dei più importanti investitori ed acceleratori al mondo, Plug and Play Ventures, per un percorso di accelerazione di 3 mesi in Silicon Valley. Poco dopo lancia la campagna di Crowdfunding su Kickstarter che sancisce il successo mondiale del prodotto, con oltre 350k € di preordini in più di 52 nazioni nel mondo. Il successo imprenditoriale fa si che venga selezionato tra i 10 finalisti del premio Global Youth Entrepreneur Award durante il G20 di Berlino del 2017.

speaker4

Sofia Goggia

— Campionessa di sci e bronzo ai mondiali 2017

Sono Sofia Goggia, ho 24 anni e vivo a Bergamo.

Quando io e mio fratello eravamo piccoli i nostri genitori ci portavano nella casa del nonno in montagna a Foppolo durante i weekend invernali.

Ho messo ai piedi il mio primo paio di sci all’età di 4 anni e a 6 sapevo esattamente cosa voler fare della mia vita; diventare una sciatrice.

Ho avuto la fortuna di incontrare un maestro, Nicola, che mi ha allenata per 10 anni, e che mi ha insegnato ad aver fame , a essere contenta di tutto e, allo stesso tempo, a non accontentarmi mai.

Nel 2009, a 16 anni, sono entrata in Nazionale C, e pian piano con la tutina della Nazionale ho scalato le classifiche europee e mondiali fino ad affermarmi, questa ultima stagione, tramite il record italiano di podi stagionali (tredici) e un bronzo ai campionati del mondo , terza nella Classifica Overall di Coppa del Mondo.

Aprirò il mio Ted con una digressione sociologica riguardo alla doxa della nostra società spiegando la critica che essa stessa muove nei confronti di tutti quegli individui, che, coraggiosamente, per ambizione personale, intraprendono percorsi diversi dai modelli proposti dal sistema, facendosi garanti di intraprendenza e concretezza, valori fondamentali per il raggiungimento di ogni obbiettivo.

speaker5

Nicola Michelon

— Co-Founder di Exever

“Sono padre, ingegnere, amante dei motori. Amo sfidarmi ogni giorno. Credo che anche il massimo possa essere migliorato”. Così di definisce Nicola Michelon, Co-Founder di Exever srl.

Dal punto di vista della formazione: Master Degree in Manufacturing Engineering presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Padova nel Giugno 2005 e Executive Program presso la Singularity University, CA, USA nel Marzo 2017.

Vede l’azienda come uno “strumento” per costruire il proprio successo, la propria realizzazione personale e quella dei propri collaboratori. Il fine è quello di raggiungere la realizzazione di un sogno, di un progetto, di una tensione continua verso la perfezione, toccarla e poi rimetterla in discussione.

Una prospettiva futura è quella di creare un’azienda diamante, che sia un modello per molte altre aziende.

speaker3

Brian Pallas

— CEO and Founder of Opportunity Network

Brian Pallas è l’amministratore delegato e fondatore di Opportunity Network, la piattaforma per selezionati CEO ed investitori per condividere e connettersi ad opportunità di business. Opportunity Network include ad oggi oltre 14,000 amministratori delegati da 113 paesi e ha generato un valore di oltre 80 miliardi di dollari di flusso di transazioni.

Opportunity Network ha ora una valutazione di 180 milioni di dollari e partnership con istituzioni finanziarie come Intesa Sanpaolo, Borsa Italiana, London Stock Exchange Group, Citizens Bank, e Caixa Bank. Il team conta circa 100 persone con oltre 30 nazionalità diverse. Opportunity Network è apparsa su testate internazionali come il Financial Times, Forbes e CNBC.

Prima di Opportunity Network, Brian Pallas ha lavorato per BCG, in Private Equity e Investment Banking e ha iniziato la sua carriera come sceneggiatore per lo spettacolo televisivo Zelig.
Brian Pallas ha conseguito il suo MBA presso la Columbia Business School. Ha conseguito anche una Laurea in Show Business Management ed una Laurea Specialistica in Economia (entrambi cum laude) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Nel 2016, all’età di 28 anni, è stato scelto come giudice da Forbes per identificare i migliori “30 Under 30” in Europa. È stato invitato come relatore principale al Mobile World Congress del 2017.

speaker8

Maria Silvia Sacchi

— Giornalista

Maria Silvia Sacchi, 58 anni, giornalista del Corriere della Sera. Ha una figlia. Segue i temi dell’impresa familiare, dell’industria della moda, della governance e della leadership lavorando preferibilmente attraverso inchieste autonome. È scrittrice, opinionista, autrice e moderatrice di dibattiti.

In tema di pari opportunità e leadership femminile è co-fondatrice del blog La27ora e de Iltempodelledonne, progetti del Corriere della Sera. Per il Tempodelledonne (tre giorni di discussioni al femminile che si svolgono in Triennale a Milano) ha curato l’inchiesta sulle leggi sulla maternità che ha portato alla presentazione di un disegno di legge in parlamento per l’introduzione di15 giorni di congedo obbligatorio di paternità (2015).

Per il Corriere della Sera ha progettato, curato e scritto diversi libri. Tra questi: “Tutto quello che le donne devono sapere”, due volumi scritti insieme alla collega Simona Ravizza della serie “Cento domande” (ottobre 2010) a “Donne ai vertici delle aziende (2012), con Elvira Serra, prima guida alla legge sulle quote di genere, a “Nuove famiglie” con Elena Tebano (2016), prima guida alla legge sulle unioni civili e le convivenze. È autrice e curatrice di altri volumi: da “Matrimonio & Patrimonio” con l’avvocata Anna Galizia Danovi alla collana giuridica “La famiglia, realtà e diritto” edito da La Tribuna Editore, fino all’ultima “Il diritto di tutti” (2017), serie divulgativa di diritto in collaborazione tra Corriere Economia e Giuffrè, di cui è curatrice della collana e autrice del volume “Il divorzio” sulle nuove leggi che hanno interessato matrimonio e divorzio.

Ha inoltre progettato e curato diverse ricerche per Corriere Economia. Tra queste:

– “Potere rosa: ecco le 30 donne più influenti dell’economia italiana” (2007);

– “Nomine pubbliche, ecco le manager per sfidare gli uomini” (2008);

– “Donne e manager? Più facile nelle multinazionali d’Italia” e “Donne manager, le quote rosa delle aziende” (2009);

– “Donne e potere – La svolta in banca. Passera e Profumo: tempo di quote rosa” (2009);

– “Donne in azienda: Diciamo basta, il merito non dà frutti” (2009), sondaggio tra le 50 principali professioniste italiane; “Nomine: chi sale nel potere rosa” (2010).

Per La27ora:

– “Divorzio all’italiana. Ecco perché è bene (per tutti) che le donne lavorino”

– Modelli: così nelle scuole in Uk ragazzi e ragazze imparano a votare”

– “Inspiring girls: regole e passione ora il calcio impari dalle ragazze”

– “Giovani e lavoro: più che incentivi diamo fiducia”

– “Il tabù delle donne manager alla guida delle partecipate”

– “I compensi dei Ceo. Gli uomini doppiano le donne”

– “Perché occuparsi di madri e padri alla pari è una priorità nazionale”

Prima di arrivare al Corriere della Sera ha lavorato per Ansa, Italia Oggi, L’Indipendente, La Stampa. Ha collaborato con Il Sole 24 Ore e Panorama.

In ambito sindacale, è stata consigliere di amministrazione del Fondo giornalisti, fiduciaria Inpgi di Milano, membro dell’assemblea generale Casagit e nel consiglio dei probiviri dell’Alg.

speaker12

Pieter Spinder

Founder & Storyteller at Knowmads Amsterdam and consultant at Peoplerise

Pieter Spinder ha studiato Marketing & Small Business Management. Dopo la laurea ha ricoperto diversi ruoli in organizzazioni aziendali. Mentre cresce in una famiglia imprenditoriale, lui segue la sua passione e decide di avviare la propria attività.

Negli ultimi 25 anni ha partecipato alle attività di Sales, Online e Marketing & pubblicità. Dopo aver lavorato come docente di Marketing all’Università delle Scienze Applicate di Amsterdam (HvA) Pieter si oppone al mondo rigido e strutturato dell’istruzione e decide di cambiare il sistema a beneficio degli studenti.

Nel 2007 Pieter è entrato a far parte degli start-up KaosPilots – i Paesi Bassi come Team Leader. Nel 2009 ha fondato la Knowmads Business School – Amsterdam. Non è solo una scuola, ma anche un’esperienza che cambia la vita e la piattaforma per le persone che fanno una differenza positiva in questo mondo.

È un facilitatore e rimane un docente all’università con i suoi corsi di Leadership, Etica, Sostenibilità, Marketing Imprenditoriale e Creatività. Nel 2014 è entrato a far parte di PeopleRise, una ditta di consulenza a Padova, in Italia, dove facilita il percorso di leadership per i Clienti internazionali.

Pieter vive a Haarlem con Ruti Shalev, che lavora come allenatore d’anima ei loro figli Jelte, Meïra e Ya’ara.

speaker6

Aldo Uva

— Chief Operating Officer, Ferrero

Aldo Uva è il Chief Operating Officer di Ferrero.

In questo ruolo, Aldo Uva guida i team i cui obiettivi sono quelli di sostenere l’espansione aggressiva del Gruppo Ferrero e di lavorare su un’innovazione dirompente volta a incrementare il vantaggio competitivo.

Prima di entrare a far parte di Ferrero è stato Presidente e SVP presso Firmenich Flavours. Prima di Firmenich,è stato il CEO di Natuzzi, azienda mondiale di produzione di mobili. È entrato a far parte di Natuzzi come amministratore delegato nel 2008 con la sfida di trasformare l’attività che ha realizzato con successo durante il suo mandato presso l’azienda.Prima di Natuzzi, nel 2007-2008, ha lavorato per Nestlé a Vevey, in Svizzera, in qualità di VP e responsabile della Divisione Globale delle Bevande e dei Prodotti alimentari, dove ha assunto la responsabilità mondiale per l’attività Beverage.Dal 2001 al 2007 ha svolto vari incarichi presso la Sara Lee Corporation, iniziando come vicepresidente regionale per le Americhe e il Sud Europa per la Divisione per la casa e la cura del corpo con sede a Barcellona, ​​in Spagna. Dopo due anni è stato trasferito a New York per assumersi la responsabilità della divisione Coffee and Tea per il Nord America. Il suo ultimo ruolo a Sara Lee è stato a Chicago, Senior VP della trasformazione e come responsabile aziendale della società, riferendosi al CEO. Per quattro anni prima di Sara Lee, è stato amministratore delegato dell’America settentrionale e centrale, del Messico e Caribe per Parmalat, la più grande azienda di latte al mondo. Ha iniziato la sua carriera alla multinazionale italiana Indesit Company, un produttore europeo leader di elettrodomestici. Ha trascorso tredici anni a Indesit, dove ha svolto diversi ruoli, l’ultimo come amministratore delegato per la Russia, l’Europa centrale e orientale. Aldo Uva è sposato con 3 figli ed è laureato in economia, scienze politiche e classiche.

speaker7

Giovanni Andrea Zanon

— Violinista

Giovanni Andrea Zanon nasce a Castelfranco Veneto nel 1998.
Nel corso della sua attività musicale vince oltre 30 concorsi nazionali ed internazionali (il primo, il “Riviera Etrusca” di Piombino-Livorno, all’età di 4 anni), effettua più di 200 concerti in qualità di solista in Italia, Svizzera, Germania, Polonia, Russia, Austria, Canada e Stati Uniti.
Debutta come solista, all’età di 13 anni, con l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, ha inaugurato la stagione lirica 2014 dell’Arena di Verona ed è ha suonato, negli ultimi 3 anni, per la stagione sinfonica del teatro Filarmonico di Verona.
Riceve numerose menzioni e riconoscimenti fra i quali, a sei anni, quello del Presidente della Repubblica Italiana Ciampi, dalla Reale Escuela Superior de Musica Reina Sofia di Spagna e dall’Ambasciata Generale degli Stati Uniti in Canada.
Ammesso nel 2002, all’età di quattro anni, con il massimo dei voti e la lode al conservatorio di Padova, risulterà essere il più giovane ammesso nella storia delle istituzioni musicali statali italiane. Si diploma al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia con lode e menzione onorevole.
Su consiglio di Zubin Mehta si trasferisce negli Stati Uniti per studiare con Pinchas Zukerman presso la Manhattan School di New York dove risulta vincitore della selezione per il “Master of Art” di violino ed unico caso di ammissione ad un corso post universitario all’età di 16 anni.
Nel febbraio di quest’anno è risultato unico ammesso, per il suo corso di studi, presso l’Università “Hanns Eisler” di Berlino dove attualmente studia.